link correlati:
ACROSS REWRITING
(dal 2008)
REWRITING
EDIZIONI PASSATE
.
.
.
ARCHIVIO IMMAGINI

REWRITING. VI edizione

Venerdì 6 maggio, (tela in mostra fino al 12.5)
Mauro149 (Truly Design)
Mr. Fijodor (Il Cerchio e le Gocce)
El Euro

Venerdì 13 maggio (tela in mostra fino al 19.5)
L
Skià
F-Oberz

Venerdì 20 maggio (tela in mostra fino al 26.5)
Knz Clan (Jaman, Hide, Deep e Ruas)

Rassegna dedicata al mondo graffiti writing e street art. VI edizione. A cura di Roberto Tos

Giunge alla sesta edizione Re-Writing, rassegna nata per riscrivere in chiave simbolica tags e graffiti cancellati per le pulizie olimpiche. Le tre tele lunghe cinque metri, realizzate a maggio dagli artisti invitati, andranno ad aggiungersi ai cinquantacinque già realizzati per raggiungere la lunghezza di settanta metri.

Quest’anno l’attenzione si concentra sul panorama locale, in una città riuscita a sdoganare il fenomeno street art, prima autonomamente con rassegne e mostre promosse da gallerie e associazioni culturali, poi a livello istituzionale in musei e a cielo aperto. Gli artisti piemontesi che appartengono alla sfera della street art hanno poco da invidiare al resto del mondo; con la solita tecnica torinese del diffondere la cultura dal basso, molti di loro sono emersi affermandosi a pieno titolo nel mondo dell’arte e delle professioni ad essa legate.

E proprio una rassegna come Re-Writing, nata nel 2006 per svelare un settore ancora da vitalizzare, dà modo oggi ad altri dieci artisti di offrire visibilità ad una disciplina che, nata dalla strada, ha creato professionisti di mestiere e, allo stesso tempo, svela progressivamente nuove promesse.

Tre appuntamenti per scoprire, dal vivo e in galleria dal tardo pomeriggio all’una di notte, le tecniche e gli strumenti che generano un intervento artistico stradale.

Venerdì 6 maggio aprono la rassegna Mauro149 dei Truly Design insieme a Mr. Fijodor, componente dell’associazione Il Cerchio e le Gocce e El Euro, artista di Trino Vercellese.

Venerdì 13 maggio Luca Valli, in arte L, tra i precursori del fenomeno del graffitismo a Torino, realizzerà la tela insieme ai giovanissimi F-Oberz dei Monkeys Evolution e Skià.

Venerdì 20 maggio chiudono la sesta edizione di Re-Writing gli artisti Jaman, Hide, Deep e Ruas, componenti la crew Knz-Clan.

Artisti all’opera dal vivo per tre venerdì di maggio dalle ore 17.30 alle ore 01.00, tele esposte fino al giovedì successivo alla performance.

 



ideazione e progettazione:

con il contributo:

con il supporto:


Konsequenz
Graffiti Shop

Via dei Quartieri 10/A
Torino

 


I PROTAGONISTI

Venerdì 6 maggio, (tela in mostra fino al 12.5)

Mr. Fijodor (Il Cerchio e le Gocce)          
http://www.mrfijodor.it



Mrfijodor è lo pseudonimo di Fijodor Benzo.
Nato a Imperia nel 1979, da oltre 15 anni realizza graffiti e disegni. Ha studiato Belle Arti a Cuneo e Valencia; vive a Torino. Negli ultimi anni la sua produzione è stata molto varia, passando dalle installazioni ai murales tematici, ma anche performance e graffiti, di cui si occupa dal 94. Membro dell’associazione culturale Il Cerchio e Le Gocce, ha realizzato l’opera “Culture colors your life” (2010), dipinta sulla facciata cieca di Palazzo Nuovo. Tra suoi interventi artistici, si annoverano anche la decorazione esterna della sede del Toroc, gli Uffici internazionali del Politecnico di Torino; il Museo del Giocattolo di Bra; la Stazione di Moncalieri per RFI e l’interno della Yesmoke Tabacco. Ha collaborato con l’artista Opiemme, realizzando diverse installazioni: dalla Notte Bianca di Roma nel 2007, al Parma Poesia; il Musicultura Festival di Macerata; il Traffic Free Festival.

El Euro
http://www.eleuro.it



Nasce a Torino nel 1983, già in tenera età mostra interesse al disegno, che poi esplode all'età di 13 anni con la scoperta dei graffiti. Figlio d'arte, riceve dal papà pittore tecniche e conoscenza nell’uso del colore e dell’acquerello. Acquisisce da autodidatta un rapporto personale con il fumetto che esterna sui muri come su tela, in chiave ironica e grottesca. El Euro è un illustratore, riproduce immagini che ricordano le grafiche e i videogiochi degli anni ottanta. Nei suoi lavori vengono aperte le porte a “un mondo lisergico di un’allegria tremenda” in cui le icone ultra pop dell’immaginario collettivo vengono sbeffeggiate. Vive e lavora a Trino Vercellese. E’ l’artista ufficiale del Future Film Festival 2011 di Bologna, presente al FFF con una mostra personale e un live painting.

Mauro 149 (Truly Design)    
http://www.truly-design.com



"Ho sempre osservato la complessità dell'oltre che mi circonda con un'aura di mistero e un pizzico di disillusione: sono affascinato dall'infinita quantità di linguaggi che le nostre percezioni riescono a sintetizzare. Mi sono sempre divertito a dar forma ai pensieri con il mio immaginario onirico e visionario. Non ho molta pazienza, né mi interessa imporre coerenza al mio operato, purché il risultato sia fresco e rispecchi i miei cambiamenti. I miei lavori sono racconti, metafore, sogni. I graffiti sono stati la mia piattaforma di lancio, ciò che mi ha liberato e reso in grado di fare della mia più grande passione il mio futuro.  Truly Design è per me una storia partita dalla ghiaia dei binari, improvvisa e imprevedibile, che grazie a questo continua a stringermi a sé."


Venerdì 13 maggio (tela in mostra fino al 19.5)

L



Luca Valli, in arte L, ha iniziato ad usare marker e spray (rituchin) verso la fine degli anni settanta. I suoi riferimenti erano il muralismo sudamericano e l'emergente writing niuiorchese. Non ha una preparazione scolastica ma, da sempre, ha disegnato con qualunque supporto e materiale.  Attratto dalle grandi superfici si destreggia nella realizzazione di murales di pari dimensioni. Ha griffato negli anni decine di studi di registrazione e locali di intrattenimento. Verso la metà degli anni ottanta inizia a lavorare come operatore sociale, insegnando agli adolescenti le tecniche di utilizzo di spray e marker, realizzando numerosi corsi di disegno e spray nei centri di aggregazione giovanile. Quasi sempre i corsi terminavano con la decorazione del centro in cui veniva tenuto il corso. Nello stesso periodo è attivo nel campo djing con serate reggae proposte in particolare nei centri sociali dove ha realizzato anche numerosi interventi murali. Ha inoltre prodotto infiniti volantini e logo tra cui quello di Radio Black Out. Recentemente ha realizzato un murales a Paesana per il cortometraggio “Marrobbio” di Maurizio Lorenzati all’interno del progetto Walls and Borders.

Skià
http://www.flickr.com/photos/francesco-skia



Francesco Skià, classe 1987, è iscritto al Politecnico di Torino nel corso di Storia e Conservazione dei beni architettonici e ambientali, dopo il diploma in grafica pubblicitaria presso l'Albe Steiner. Una passione smodata con il disegno fin in tenera età lo porta ad approcciarsi con il mondo hip hop e con i graffiti. Dal 2009 partecipa a mostre e iniziative legate al writing, mentre in studio espande la sua conoscenza del colore e della pittura più classica. Un ventitreenne in evoluzione destinato ad emergere.

F-Oberz              
http://www.fotolog.com/benossi
Entra a contatto con il mondo dei graffiti e della cultura hip-hop nel 2005. Inizia a fare semplici tag in giro per la sua città, in periferia di Torino, spostandosi dal centro alla Val di Susa. Da due anni ha cominciato ad esporre in vari posti di Torino e a lavorare col gruppo Monkeys Evolution. Ultimamente sperimenta altre tecniche pittoriche su tela, su legno e su muro." 




Venerdì 20 maggio (tela in mostra fino al 26.5)

Knz Clan
Jaman, Hide, Deep e Ruas
http://knz-clan.com

Il progetto Knz si riferisce a quattro figure: Jaman, Hide, Deep e Ruas.

Quattro persone, quattro amici, quattro menti che si amalgamano perfettamente in un vortice di differenze volto a conferire diverse colorazioni all'anima del gruppo. Nata come crew, evoluta poi in progetto creativo. Il collettivo si interessa a tutto ciò che è creativo dai graffiti al graphic design, dal restyling d'interni all'illustrazione, traendo così continua ispirazione da questi diversi ambienti che si contaminano e si miscelano continuamente.
La crew ha partecipato a conventions di calibro nazionale e internazionale (Meeting of Styles), manifestazioni culturali cittadine (il muro in corso Valdocco in memoria della tragedia della Thyssen, l’edizione 2010 di Pic-Turin) mostre collettive e personali. Tutto questo ha portato ad una crescita professionale e ad un vero e proprio arricchimento culturale.

Il progetto Knz si riferisce a quattro figure, si sviluppa intorno a tre fondamenti:

Il KoNsequenZ Graffiti Shop, in Via dei Quartieri 10/A a Torino, che è punto di riferimento per i writer della scena regionale: il negozio offre sempre un'ampia scelta di materiale, non lasciando mai da parte i nuovi trend e le ultime innovazioni.

Lo Studio Creativo che è il centro di sviluppo e l'evoluzione della semplice idea di writing e che permette al gruppo di relazionarsi con un mondo lavorativo diverso.

Ed ora anche lo spazio espositivo: 25 mq di superficie verticale libera in cui gli artisti, selezionati di volta in volta, potranno dar luogo ad eventi culturali unici nel loro genere. Un mix di arte allo stato puro, musica, cibo e “bella gente”.



 

Circolo Culturale AMANTES
nel centro di Torino, dal 1996 cuore pulsante delle avanguardie creative, Amantes ospita e promuove eventi nel campo della videoarte e dei nuovi media, segue la scena cinematografica indipendente (e militante), supporta e produce artisti emergenti in campo fotografico, è laboratorio per le crew dj/vjing torinesi e per il mondo graffiti writing e street art. La sede si trova a Torino in via Principe Amedeo 38/a, a due passi dal Museo del Cinema; ingresso libero in galleria, accesso al circolo con tessera ARCI.

In rete su www.arteca.org.

dal martedì al sabato.dalle ore 18.00 alle ore 01.30
postazione web, rivisteria alternativa, spazio per rassegne corsi e incontri, sala relax, aperitivi tematici, ABC per bevitori gaudenti, spazio espositivo, dj e vj set, rassegne video.

Circolo Culturale AMANTES
Via Principe Amedeo 38/a, Torino
+39 011 8172427
amantes05@arteca.org
www.arteca.org     
ingresso libero in galleria
accesso al circolo con tessera ARCI
martedì/sabato, ore 18.00/01.30