circolo culturale amantes
Torino

 

MARIO BALSAMO

MARIO BALSAMO > lunedì 12 dicembre 2011
incontro con l'autore alle ore 19.00
proiezioni
tra le ore 20.00 e le ore 21.30

MARIO BALSAMO


Filmmaker documentarista tra i più apprezzati in Italia, membro del direttivo nazionale dell’associazione 100Autori, unisce alla realizzazione di film, videoclip e spot di comunicazione sociale, l’attività di docente di regia e di scrittura di cinema documentario presso l’Act Multimedia di Cinecittà a Roma.

Proiezioni della serata (estratti):

SOTTO IL CIELO DI BAGHDAD (2003),
documentario sulla vita quotidiana degli iracheni alla vigilia della Seconda Guerra del Golfo (selezionato al Festival del Cinema italiano di Annecy 2003, e in altri 18 festival italiani e internazionali).

IL VILLAGGIO DEI DISOBBEDIENTI (2002)
documentario sul nomadismo della protesta, le idee e le proposte di alcuni protagonisti del Popolo di Seattle.

IO, SOCRATE E LINDA (2004)
docu-fiction sulla storia di una coppia di umbri "eccellenti" emigrati in Brasile. Selezionato in concorso al Festival latinoamaericano di Biarritz e alla "Jornada Internacional do cinema de Bahia" (Brasile)

STORIE ARBERESHE (2006)
documentario sul realismo magico della comunità italoalbanese di Piana degli Albanesi, in provincia di Palermo (selezionato al Festival Alpe Adria)

GLOBAL COMPACT (2004)
spot ideato e diretto lo per il Ministero degli Esteri e per l’Ilo, agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di diritti sul lavoro

SOGNAVO LE NUVOLE COLORATE (2008),
storia atipica dell´emigrazione di un bambino che dall´Albania sbarca in Italia.
www.sognavolenuvolecolorate.com
Selezionato, tra gli altri, a: Festival di Locarno 2008; Roma Film Fest 2008; Bellaria Film Festival - Premio Casa Rossa; Italia Film Fest - Per il cinema italiano 2008; Filmmaker 2008; Salina Doc Fest 2008; Festival dei Popoli 2008 -library-; Italia Doc 2009; Visioni Italiane 2009; Histoir d’It - Parigi, Istituto italiano di cultura 2009.

NOI NON SIAMO COME JAMES BOND (promo di un lavoro in preparazione)

MARIO BALSAMO (auto presentazione)

Nasco il 12 marzo 1962 a Latina
Mi laureo in filosofia con tesi in storia del cinema: il rapporto di Pier Paolo Pasolini con la tragedia greca attraverso due suoi film.

Faccio il filmaker documentarista, il docente di documentaristica e lo scrittore.
Attraverso i miei lavori mi sono sempre occupato in profondità dei temi dell’emigrazione e dell’integrazione.

Dal 2009 sto lavorando ad un progetto con la Mir cinematografica di Gianfilippo Pedote: "Anima selvaggia", di cui presentero' il promo, ed al mio ultimo documentario (in fase di montaggio) "Noi non siamo come James Bond". Dal marzo di quest'anno sono nel Consiglio direttivo dell'Associazione 100autori, per la categoria "documentaristi".

Biofilmografia :

- ottobre 2009: partecipo, dando il mio contributo filmato, al film collettivo Walls and borders. Gli ideatori così lo definiscono: "A ventanni dalla caduta del muro di Berlino, abbiamo chiesto a ottantatre registi, italiani e stranieri, di raccontare in settanta brevi episodi i muri e i confini geografici, fisici, mentali che segnano le società in cui viviamo, in un caleidoscopio di punti di vista e approcci espressivi, dal documentario alla fiction, dalla video art all’animazione". www.wallsandborders.net

- settembre 2009: insieme a Gianfranco Pannone, coordino e supervisiono la realizzazione di Lavori in corso, firmato dagli studenti del Corso di regia del documentario dell’Act Multimedia di Cinecittà (anno accademico 2008-2009)

- luglio 2008: realizzo Sognavo le nuvole colorate, documentario sulla storia di Edison, un ragazzo albanese, arrivato in Italia, da clandestino, a 9 anni, su un gommone. Dopo otto anni di assenza decide di andare a trovare la madre in Albania, insieme all’amico leccese che l’aveva accolto come un fratello. Selezionato, tra gli altri, a: Festival di Locarno 2008; Roma Film Fest 2008; Bellaria Film Festival - Premio Casa Rossa; Italia Film Fest -per il cinema italiano 2008; Filmmaker 2008; Salina Doc Fest 2008; Festival dei Popoli 2008 -library-; Italia Doc 2009; Visioni Italiane 2009.

- giugno 2008: insieme a Gianfranco Pannone, coordino e supervisiono la realizzazione di Roma intorno a Roma, firmato dagli studenti del Corso di regia del documentario dell’Act Multimedia di Cinecittà (anno accademico 2007-2008) e selezionato al Roma Film Festival

- novembre 2006: realizzo il documentario Storie arbëreshë, sul realismo magico della comunità italoalbanese di Piana degli Albanesi, in provincia di Palermo (selezionato al Festival Alpe Adria)

- 2005-2006: realizzo il lungometraggio documentario Mãe Baratinha, una storia di Candomblé, sulla vita della sacerdotessa della religione afrobrasiliana che s’intreccia al mio percorso esistenziale. Finalista al Festival di Bellaria 2006 e alla Mostra del film etnografico di Rio de Janeiro 2006. Partecipa al Fipa 2007 di Biarritz

- novembre 2004 - marzo 2005: sono uno dei registi della trasmissione Gente di notte di Raitre

- ottobre 2004: realizzo il Ciné-tracts Ciao, ciao bambina per Doc/It, l’Associazione dei documentaristi indipendenti italiani

- luglio - settembre 2004: scrivo e dirigo Io, Socrate e Linda, docu-fiction sulla storia di una coppia di umbri "eccellenti" emigrati in Brasile. Selezionato in concorso al Festival latinoamaericano di Biarritz e alla "Jornada Internacional do cinema de Bahia" (Brasile)

- marzo 2004: ho ideato e diretto lo spot Global Compact per il Ministero degli Esteri e per l’Ilo, agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di diritti sul lavoro

- ottobre - gennaio 2003: dirigo una parte dei filmati della rassegna di cultura italiana a Bruxelles Europalia, per i ministeri degli Affari Esteri e dei Beni Culturali, in onda su Raiuno

- gennaio 2003: realizzo, con Stefano Scialotti, Sotto il cielo di Baghdad, film documentario sulla vita degli iracheni minacciati da una guerra imminente e stremati da un embargo lungo dodici anni. Finalista al Premio Libero Bizzarri 2003 e al Festival di Annecy

- maggio 2002: realizzo il documentario Il villaggio dei disobbedienti sul nomadismo della protesta, le idee e le proposte di alcuni protagonisti del Popolo di Seattle

- maggio 2002: film documentario collettivo Porto Alegre, sul secondo Forum Social Mondial nella città brasiliana, diretto da Francesco Maselli, Gillo Pontecorvo, Francesca Comencini, Pasquale Scimeca e da me e coordinato da Ettore Scola

- novembre 2001: ho scritto e diretto La zona rossa, cortometraggio fiction ispirato ai fatti del G8 a Genova

- luglio 2001: sono uno dei 33 registi del Cinema italiano a Genova (tra cui Ettore Scola, Mario Monicelli e Gillo Pontecorvo) che realizzano il film documentario collettivo, coordinato da Citto Maselli, sul G8 e il popolo di Seattle, Un mondo migliore è possibile. Insieme a Ettore Scola ho collaborato anche all’edizione del film

- ottobre 2000: format di documentari di viaggio Le isole dipinte - Viaggio nelle Marchesi di Paul Gauguin

- giugno 2000: documentario per Raisat Art Vedute d´arte contemporanea con paesaggio toscano

- gennaio 2000: video Piazza dei Signori, Vicenza"per Raisat Art

- dicembre 1999: documentario per la Rai In restauro - L´Opificio delle Pietre Dure di Firenze

- novembre 1999: documentario Alvaro Siza, architetto

- giugno 1999: autore e regista del videoclip musicale Sogno albanese del gruppo reggae Radici nel cemento, girato per la prima volta in un Centro di permanenza temporanea di profughi

- maggio 1999: due video per Raisat Art, Ergastolo di Santo Stefano e Poste di via Marmorata

- da novembre 1998 a maggio 1999: regista dei filmati esterni della trasmissione culturale di Raitre, Onda anomala di Gregorio Paolini

- ottobre 1998: soggetto, sceneggiatura e regia del docufiction Note di donne - Appunti dal Festival <Donne in Musica>

- dal 1997 al 1998: quattro documentari (di cui gli ultimi due fiction) per Raisat1:
1) insieme a Francesco Cabras: Voci - Venezia Poesia (luglio 1997; selezionato dalla Rai per la Rose d'or di Montreux e per il Banff Tv Festival in Canada)
2) Gli oscuri sotterranei della censura (maggio 1998)
3) Parole di Ricercare ´98 (giugno 1998)
4) Dionysia in Festival (luglio 1998)

- dal 1996 al 1997: ho ideato e diretto, insieme a Francesco Cabras, la rubrica televisiva di libri Leggermente (fino a marzo 1997 all’interno del Tg Flash di Tmc2; da maggio a giugno 1997 all’interno di Mixer, su Raitre)

- altre trasmissioni della Rai con cui ho collaborato: "Cara Giovanna", "Italia Ore 6", "Portomatto", "Atlante", "Pomeridiana", "Pista!", "Big!"

Come sceneggiatore:

- settembre 2007: sono consulente per la sceneggiatura del film documentario Zero - Inchiesta sull’11 settembre di Franco Fracassi e Francesco Trento, tratto dal libro omonimo di Giulietto Chiesa

Come docente:

- da maggio 2008 realizzo master, seminari e laboratori di documentaristica all’Università di Roma "La Sapienza" e all´Università di Napoli "Suor Orsola Benincasa"

- da ottobre 2007 insegno regia documentaria alla Act multimedia - Accademia di Cinema e televisione a Roma

- anno 2005-6 insegno regia documentaria alla Scuola del documentario a Napoli

- Realizzo laboratori e seminari di documentaristica presso scuole, istituzioni e associazioni in Italia e all’Estero

Come scrittore:

- ottobre 2009: scrivo, a quattro mani con Gianfranco Pannone, il libro L´Officina del reale, un manuale atipico che mette insieme il fare documentari con l’etica e l’estetica della visione

- autore del romanzo storico Que viva Marcos! (manifestolibri), sulla rivolta neo-zapatista nel Chiapas

- il diario di viaggio letterario Cannella e garofano - Istantanee dallo stato di Bahia e altre storie (www.ilmiolibro.it 2008)

In teatro:

- Dal 1980 al 1983: aiuto regia nella Cooperativa teatrale primaria "Luisa Mariani"


tratto da "Sotto il cielo di Baghdad"


tratto da "Storie Arbereshe"


tratto da "Il villaggio dei disobbedienti"